CRE: Il punto di vista di un volontario. Un contributo fondamentale

Volontario al lavoro nel campo CRE

Una vita da volontario. Vi racconto la mia eperienza al C.R.E. Girolamo De Marco  tra l’amore per mia figlia e quello per il mondo dei cavalli.

Volontario: accolta come in famiglia.

Correva l’anno 2013 mia figlia aveva appena 14 mesi.  Conobbi il Centro di Riabilitazione Equestre “Girolamo de Marco” costituito nel 1989 come organizzazione non lucrativa di utilità sociale che vive grazie alle generose donazioni dei benefattori ed al lavoro di numerosi volontari.

Sin dal primo giorno ebbi l’idea di essere approdata in un Team ricco di professionisti nel settore, ma quello che più mi ha fatto sentire a mio agio è il sapore familiare con cui sono stata accolta.

con i colleghi volontari
I colleghi Volontari

E cosi mi avvicinai in punta di piedi in una realtà piena di difficoltà, ma colma di soddisfazioni e gioie!!

Amo i cavalli da sempre e ho imparato a cavalcare fin da piccola così come ad accudire questi animali belli e fieri.

Grazie a queste mie competenze, il mio compito nel CRE è stato quello di accudire gli animali destinati all’attività con i bambini disabili.

Il Volontario: i primi compiti

Pian piano, affiancando gli operatori, ho preso confidenza con il mnondo degli Interventi Assistiti con il Cavallo   (l’Ippoterapia per intenderci), un mondo spesso sottovalutato che ho capito nasconde un mondo da scoprire.   Ho potuto toccare con mano l’efficacia del lavoro con i cavalli e ho conosciuto negli anni tanti bambini che hanno trovato giovamento nel lavoro con gli animali.

Iscriviti! A soli €60 al mese.
Iscriviti! A soli €60 al mese.

Pian piano il mio “lavoro” si è arricchito di conoscenze e ho iniziato ad affiancare gli operatori nell’accompagnare i bambini ed assisterli nei momenti di arrivo e congedo in maneggio.

Il Volontario: il tempo vola!

Il tempo dedicato sembrava volare velocissimo e sorse in me la volontà di approfondire le mie competenze nel campo della riabilitazione.

Decisi dunque di trasformare la mia attività di volontariato in  un percorso di formazione vero e proprio e tre anni fa arrivai al mio primo traguardo formandomi all’ interno del CRE, con la qualifica di Coadiutore dell’Animale in IAC.

Sono trascorsi quasi 5 anni ormai, e ho avuto la possibilità di vedere bambini congedati per aver ottenuto traguardi positivi ed è da qui che parte tutta la soddisfazione del nostro Team.

Concludo sottolineando l’importanza nel prestare aiuti fisici/donazioni e di convivialità nei confronti del nostro prossimo e, perché no, la passione a volte può divenire un’opportunità lavorativa.

Un abbraccio a tutti e vi aspetto nel nostro maneggio!

Monica Sannini

Volontaria CRE Girolamo de Marco Onlus

Monica Sannini

Leave Comment