fbpx

Grooming e disabilità: un’opportunità di inserimento lavorativo

Quest’anno abbiamo dato inizio al primo corso di Grooming rivolto a persone con disabilità, targato Riabilitazione Equestre Girolamo De Marco Onlus, presso la nostra  sede in viale Tor di Quinto 118, presso lo splendido Centro Ippico dei Lancieri di Montebello.

Hanno inaugurato il corso Tre Ragazzi della Comunità Psichiatrica Montesanto, che sono stati inseriti in questo progetto pilota, con lo scopo di fornire competenze che consentano di formare degli operatori di scuderia di primo livello, tracciando la strada per eventuali incarichi professionali nell’ambito di centri ippici.

Il Tecnico di scuderia ricopre tutte quelle mansioni inerenti la gestione del cavallo da terra, dalla scuderia al campo di lavoro.

Il livello base del Corso Grooming

Il livello base consente di eseguire i compiti quotidiani e basilari all’interno di una scuderia e ha la finalità di impartire ai partecipanti nozioni e conoscenze riguardo la pulizia dei box utilizzando sia la paglia che il truciolo.

Il Corso di Grooming insegna:

  • tutte quelle tecniche di pulizia tese al benessere degli animali e all’ottimizzazione dei tempi e del consumo dei materiali.
  • ad utilizzare i materiali e gli utensili di scuderia come la forca, la carriola, il badile per scaricare il letame.

Vengono trattati argomenti di igienizzazione delle mangiatoie e dei beverini, dei pavimenti del box e dei corridoi comuni e l’uso di disinfettanti compatibili con la salute animale.

Si apprendono le tecniche di pulizia compatibili con la presenza dei cavalli in scuderia.

E’ fondamentale essere in grado di organizzare i locali di stoccaggio del foraggio, del fieno sia imballato in piccole ballette che grandi balloni, lo stoccaggio dei mangimi sfusi o nei sacchi e il mantenimento della pulizia.

Le competenze acquisite dell’operatore del grooming

L’operatore addetto al grooming deve distribuire la razione giornaliera di cibo, mangime, fieno ed eventuali integrazioni.

Inoltre – e non è da sottovalutare – il corso offre gli strumenti per l’apprendimento dei principali segnali di riconoscimento delle più comuni patologie dei cavalli  a carico dei diversi apparati quali coliche, tosse, zoppie. Ad esempio lo stato della ferratura deve essere conosciuto a sufficienza per evitare patologie del piede.

Si impara la corretta conduzione del cavallo a mano tenendo ben presente tutte le necessarie precauzioni e l’utilizzo della giostra dove i cavalli si mantengono in esercizio e il paddock che è provvisto del recinto elettrificato.

Vengono inoltre apprese le tecniche per legare in sicurezza i cavalli, le tecniche di utilizzo dei principali prodotti di cura e mantenimento cavalli: grasso, shampoo, sgrovigliante per la pulizia quotidiana e l’uso delle coperte in inverno.

Compito all’addetto del grooming è insellare e dissellare, ne consegue la conoscenza dei principali elementi di selleria e la loro manutenzione insieme alla loro organizzazione e pulizia.

E’ compito del tecnico di scuderia anche porre assistenza al veterinario e al maniscalco durante la ferratura dei cavalli.

Vengono impartite le nozioni basilari  di pronto soccorso e le applicazioni di semplici medicamenti come creme, pomate, disinfettanti e fasce da riposo.

La particolarità del nostro intervento come Centro di Riabilitazione Equestre (rispetto ai corsi attivi nei Centri Ippici) consiste nell’addestrare ragazzi con disabilità di vario grado in particolar modo con problemi a relazionarsi con a realtà quotidiana.

Gli utenti del corso del grooming

I nostri tre utenti sono adulti che provengono da un ambito istituzionalizzato e quindi questa attività ha lo scopo di riportare i partecipanti su un piano di realtà fattivo, utilizzando lo “strumento” cavallo quale mediatore di operatività che necessitano di capacità neuromotorie, coordinazione e simbolizzazione delle azioni effettuate e ciò nell’ottica di rendere questi ragazzi il più possibile idonei a partecipare ad una vita di relazione attiva ed efficace.

Attualmente stiamo lavorando sulle acquisizioni di base, vale a dire sulla organizzazione della sequenza di azioni necessarie alla sistemazione dei box.

Arriveremo ad utilizzare perfino le fasce da lavoro e introdurremo l’argomento sulle tecniche di base del lavoro del cavallo montato e del cavallo alla corda.

Abbiamo previsto una durata del corso di 60 ore che si svolgono con cadenza settimanale per tre ore.

Per saperne di più…vi aspetto in maneggio

Giulia Casella Pacca

Operatrice C.R.E. G. De Marco

 

 

Erica Simone

Sono un' appassionata di comunicazione, cultura e turismo e ho fatto delle mie passioni il mio lavoro. Mi piace viaggiare (come un po' a tutti forse), sperimentare sapori, confrontarmi sempre con persone da cui posso imparare qualcosa. Scrivo articoli di viaggi, destinazioni, sapori, odori, di musica, ma soprattutto di storie di uomini e donne e dei loro progetti. A volte scrivo con la penna (mi piace l'odore della carta!), ma sempre di più scrivo e comunico con i social: Twitter, Facebook, Instagram, Linkedin e - non solo - sono diventati i miei compagni di viaggio e le "notifiche" la colonna sonora delle mie giornate! erica.simone75@gmail.com

Leave Comment