fbpx

Disturbi Pervasivi dello Sviluppo: un progetto a carattere scientifico

Progetto disturbi pervasivi dello sviluppo

Partirà a settembre 2019 il progetto a carattere scientifico dedicato a bambini con disturbi dello spettro autistico e bambini iperattivi con deficit dell’attenzione presso il nostro Centro di Riabilitazione Equestre G. De Marco Onlus a Roma, con sede presso i Lancieri di Montebello.

Un progetto a carattere scientifico presso il nostro C.R.E

Il Progetto è finanziato, in parte, dal fondo commemorativo “Ann Kern-Godals”, presentato ufficialmente presso il 16esimo congresso internazionale a Dublino della Federazione Internazionale “Horses in Education and Therapy International (HETI).

Il  progetto di ricerca, ideato dalla Dott.ssa Assunta Papa Direttrice e Responsabile del Progetto del C.R.E. G. De Marco,  la Professoressa Sabrina De Marie dell’Università degli studi di Roma Foro Italico e chi vi scrive in qualità di ricercatrice Dr. Manuela Modica dal titolo:

Una sperimentazione controllata randomizzata di Terapia Assistita con il Cavallo in bambini con disturbo dello spettro Autistico e disturbo da deficit di attenzione e iperattività”

Il Progetto vincitore del Terzo Posto Memorial Found Ann Kern-Godal 2019

Il Progetto è risultato uno dei tre vincitori della I edizione del fondo commemorativo Ann Kern-Godal 2019 creato da Tore Godal in memoria di sua moglie che ha dedicato la sua vita alla Terapia Assistita con il Cavallo con ragazzi segnati trascorsi di abuso di sostanze.

Il fondo è esclusivamente ed interamente dedicato a progetti che promuovono la terapia assistita con il cavallo, organizzato dall’ente UNIFOR, Ente No Profit dell’Università di Oslo.

Un Progetto dalla Partecipazione Internazionale

L’edizione 2019 ha visto la partecipazione internazionale con candidati provenienti da paesi quali Norvegia, Svezia, Danimarca, Finlandia, Germania, Francia, Italia e Brasile, con livelli di concorrenza e qualità, definito dalla stessa commissione esaminatrice, come impressionanti e molto alti.

Negli ultimi anni, si è assistito ad un esponenziale interesse per i benefici che la terapia assistita con il cavallo (TAC), può avere per il miglioramento dell’atteggiamento sociale e non solo nei distrurbi pervasivi dello sviluppo, come il disturbo dello spettro autistico (ASD) e il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD).

Lo scopo del Progetto

Lo scopo principale dello studio scientifico sarà di esplorare gli effetti benefici della terapia assistita dal cavallo, come ad esempio una  migliore funzione cognitiva ed emotiva utilizzando il metodo di riabilitazione globale con il cavallo MRGC®.

Il metodo è completo di tecniche di riabilitazione che promuoverà il processo di reintegrazione che considera tutti i problemi motori, sensoriali, cognitivi, comportamentali, relazionali nell’ambiente, che utilizzano sempre procedure e strumenti avanzati, aggiornato alle più moderne teorie sulla riabilitazione.

Il metodo del progetto: Il M.R.G.C.®

Il M.R.G.C.® consiste in un equilibrio tra terapeuta/ soggetto, ambiente salute / istruzione e ambiente familiare / sociale. Il “Metodo di riabilitazione globale del cavallo – M.R.G.C.® approccio terapeutico, che agisce come una funzione stimolante per superare:

  • motore / neuromotore;
  • psicomotorio / intellettivo psicologico;
  • comportamentale / relazionale;
  • sensoriale per una migliore motilità esplorativa.

È una terapia del movimento che facilita la costruzione e la ricostruzione di schemi sensomotori attraverso il combinazione e ripetizione di stimoli appropriati rispetto alla progressione delle funzioni motorie secondo le fasi di sviluppo impregnato di intenzionalità e relazionalità, conoscenza dell’atto stesso e dei suoi scopi che prende in considerazione l’effetto cognitivo dell’auto-percezione, perché la mobilità diventa transitoria ed espressiva e consente il soggetto ad aprirsi alla realtà e relazionarsi con il mondo degli oggetti e degli altri.

Il M.R.G.C.® è un metodo considerevole importanza in diverse aree, che vanno dalla zona psichica a quella motoria.

Sfruttando le caratteristiche peculiari della relazione tra cavallo e uomo, all’interno di specifici percorsi di intervento relativi alle diverse aree di disfunzione (cognitivo, emotivo, motorio), questi interventi hanno dimostrato di essere in grado di determinare un netto miglioramento nel livello di autonomia e benessere dell’utente.

Il cavallo è il protagonista dell’azione terapeutica, poiché, nel M.R.G.C.® l’animale consente una relazione estremamente ricca e complessa e, attraverso il contatto fisico e di relazione che instaura con il paziente, consente una serie di opportunità emotive attraverso le quali il soggetto acquisisce il controllo e la fiducia in sé stesso.

Il Terapeuta deve interpretare le emozioni e le sensazioni trasmesse dal cavallo al cavaliere per identificare le migliori strategie per accompagnare quest’ultimo alla scoperta di sé stesso, allo sviluppo della sua autonomia e dell’autostima.

Le fasi del Programma

Il programma generale prevede un sistema a più fasi a lungo termine approccio alla cura del paziente:

  • Fase I: valutazione iniziale con quadro diagnostico attraverso: colloqui individuali, indagini familiari, contatti con il medico del soggetto e / o psicoterapeuta, ortopedico, neurologico e psicometrico valutazione adattata alle possibilità del soggetto;
  • Fase II: osservazioni dirette delle sessioni settimanali con riunioni mensili di gruppo;
  • Fase III: controlli clinici – valutazioni di controllo periodico 3, da 6 a 9 mesi di distanza;
  • Fase IV: valutazioni finali (cliniche e psicometriche) alla fine del progetto.

Grazie al rapporto con il cavallo come mediatore dell’apprendimento, ci aspettiamo un miglioramento dei bambini nelle aree quali:

  • emotiva,
  • sociale,
  • cognitivo-intellettuale,
  • del linguaggio comunicativo,
  • neurologico,
  • aree psicomotorie.

Al momento stiamo reclutando i partecipanti per un totale di 30 bambini di fascia d’età compresa tra i 6-13 anni. Le terapie si svolgeranno una volta a settimana, per una durata di 45 minuti a sessione a partire da settembre 2019 fino a Giugno 2020.

Se interessati a partecipare e per  maggiori informazioni vi invitiamo a contattare il Centro Girolamo de Marco al più presto al numero 348 99 68 224 o tramite mail stampa@cre-girolamodemarco.org

Manuela Modica

Laureata in Scienze motorie e Sportive con specializzazione in Attività fisica e Salute presso l'Università degli studi di Roma "Foro Italico". Appassionata del mondo equestre da sempre, attualmente ricercatrice in erba per progetto di ricerca riguardante gli Interventi Assistiti con il Cavallo presso il CRE Girolamo de Marco ONLUS , coadiutore del cavallo specializzato con metodo MRGC® presso l'ANIRE di Milano.

Leave Comment